Show simple item record

dc.contributor.authorFàvaro, Angelo
dc.date.accessioned2014-06-11T11:23:25Z
dc.date.available2014-06-11T11:23:25Z
dc.date.issued2011
dc.identifier.citationFàvaro, Angelo. “Per un’estetica teatrale di Ugo Foscolo: quale antico sulla scena moderna.” <<Misure critiche>>1/2(2011):60-79en_US
dc.identifier.issn0392-6397en_US
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10556/1402
dc.identifier.urihttp://dx.doi.org/10.14273/unisa-251
dc.description.abstractPartendo da un’approfondita analisi del Foscolo tragico, lo studioso giunge alla definizione dell’estetica tragica del poeta ‘zacinzio’. Per Fàvaro l’estetica teatrale foscoliana consiste in una percezione completa del testo spettacolare dalla duplice prospettiva del poeta e della propria poetica e da quella dello spettatore travolto dall’illusione teatrale, ma in grado di comprendere e di sentire l’intenzione poetica autoriale, o di fraintenderla, a seconda di come viene caricato il complesso congegno della messa in scena. Fàvaro, inoltre, ricorda come nel significativo saggio intitolato “Della nuova scuola drammatica in Italia” (1826) Foscolo riesca a dimostrare di avere una visione estetica raffinatissima e propria del testo spettacolare. [Fonte: Italinemo]en_US
dc.format.extentP. 60-79en_US
dc.language.isoiten_US
dc.publisherSalerno : La Feniceen_US
dc.sourceUniSa. Sistema Bibliotecario di Ateneoen_US
dc.subjectLetteratura italiana - Periodicien_US
dc.subjectArte - Periodicien_US
dc.titlePer un’estetica teatrale di Ugo Foscolo: quale antico sulla scena modernaen_US
dc.typeArticleen_US
 Find Full text

Files in this item

Thumbnail

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record