Please use this identifier to cite or link to this item: http://elea.unisa.it:8080/xmlui/handle/10556/1519
Title: La ceramica arcaica dai contesti di Poseidonia. Produzioni, tipologie e funzioni
Authors: Citera, Emanuela
Pontrandolfo, Angela
Pontrandolfo, Angela
Serritella, Antonia
Keywords: Poseidonia
Ceramica arcaica
Issue Date: 12-Jul-2012
Publisher: Universita degli studi di Salerno
Abstract: Poseidonia-­‐Paestum, per l’intensa attività di ricerca svolta dalla Soprintendenza archeologica in collaborazione con Istituiti e Università italiane e straniere, è una delle colonie della Magna Grecia meglio conosciute grazie ai numerosi studi incentrati su vari aspetti della città, dall’impianto urbanistico all’organizzazione della chora, alle aree sacre, all’ideologia funeraria, alle pitture funerarie e alle emissioni monetali. Oggetto della ricerca è stato lo studio della ceramica databile fra gli inizi del VI e la metà del V sec. a.C al fine di offrirne un’analisi sistematica, finalizzata a fissare produzioni, sequenze tipologiche orientate cronologicamente, comprendere e definire forme e modi della specificità culturale di Poseidonia attraverso l’analisi dei contesti funerari e le testimonianze mobili provenienti dai santuari e dai livelli urbani. La ricerca ha avuto inizio con la messa in sistema di tutti i dati editi, il cui censimento ha consentito di delineare un primo quadro delle ceramiche di età arcaica, a cui sono stati aggiunti gli elementi ricavati dall’analisi autoptica di alcuni contesti significativi, che hanno permesso non solo di ampliare lo stato delle conoscenze, ma di puntualizzare morfologie e cronologie degli oggetti al fine di disporre di una serrata griglia cronologica di riferimento. L’analisi filologica delle forme ceramiche attestate per ogni classe, è stata affrontata separatamente per le importazioni e le produzioni locali; per queste ultime la tipologia utilizzata è stata basata su un sistema aperto, organizzato in senso gerarchico, dal generale al particolare, in cui i diversi livelli di approfondimento sono indicati da codici alfabetici e numerici. I dati sono stati organizzati e commentati in base ad una sequenza cronologica delle classi e delle forme, volta a presentare un quadro complessivo degli elementi esaminati e documentati per l’orizzonte cronologico compreso tra la fondazione della città e la metà del V sec. a.C.; infine grazie alla messa in sistema dei dati disponibili, è stato delineato il quadro delle funzioni delle principali forme ceramiche nei contesti di rinvenimento, prevalentemente necropoli e santuari. [a cura dell'Autore]
Description: 2010 - 2011
URI: http://hdl.handle.net/10556/1519
http://dx.doi.org/10.14273/unisa-362
Appears in Collections:Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico-artistica

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
tesi_I_tomo_E_Citera.pdftesi di dottorato. I tomo1,05 MBAdobe PDFView/Open
tesi_II_tomo_E_Citera.pdftesi di dottorato. II tomo54,96 MBAdobe PDFView/Open
abstract_in_italiano_E_Citera.pdfabstract in italiano a cura dell'autore55,2 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.