Please use this identifier to cite or link to this item: http://elea.unisa.it:8080/xmlui/handle/10556/1865
Title: Diffusione della banda larga: fattori di sviluppo e regolazione
Authors: Del Monte, Sara
Amendola, Alessandra
Caputo, Mario
Keywords: Banda larga - Diffusione
Issue Date: 25-Jun-2014
Publisher: Universita degli studi di Salerno
Abstract: La banda larga è un fattore fondamentale per lo sviluppo della società dell’informazione. Nei paesi sviluppati si assiste ad una rapida crescita della larga banda, ma mentre il numero di nuovi sottoscrittori alla banda larga fissa si è quasi arrestato, quello relativo alla banda larga mobile sta crescendo molto rapidamente. In questo lavoro, utilizzando un panel di dati relativi ai 27 Stati membri dell’Unione europea, ha analizzato i fattori che determinano la diffusione della banda larga fissa e quelli che determinano la diffusione della banda larga mobile. Per quanto riguarda le variabili utilizzate per individuare i fattori che influenzano la diffusione della banda larga fissa, l’analisi econometrica mostra che il livello di prodotto pro-capite ha un impatto positivo, statisticamente significativo e quantitativamente rilevante sulla diffusione del servizio, mentre non risulta significativo il livello di istruzione. La quota di mercato dell’incumbent, usata come proxy della politica del unbundling del local loop, non è mai risultata significativa, a conferma la non elevata efficacia della concorrenza intramodale sulla diffusione della larga banda fissa. Invece, la variabile DSL che rappresenta la percentuale linee DSL sul totale delle linee a banda larga fissa attive, quali una proxy della concorrenza fra piattaforme, è invece risultata sempre significativa. Per quanto riguarda la variabile prezzo, i nostri risultati relativamente al prezzo del servizio di larga banda fissa sono conformi a molti lavori empirici che non trovano un’associazione negativa fra il prezzo e la diffusione della banda larga fissa. Per quanto riguarda la diffusione della banda larga mobile, le stime ottenute evidenziano la significatività di due variabili non considerate in molti lavori: la penetrazione della telefonia cellulare e la copertura 3G del territorio. Quindi, non è tanto la densità della popolazione, come a volte si sostiene, ad influire sulla diffusione della larga banda mobile quanto la copertura del territorio con tecnologie adeguate. La copertura con tecnologie adeguate – fattore che dipende dalle politiche seguite – è quindi una variabile molto più importante della densità della popolazione per quanto riguarda la diffusione della banda larga mobile. Infine, la non significatività del prezzo del servizio di banda larga fissa evidenzia che i due servizi di larga banda appartengono a due mercati differenti. Da questi risultati si può concludere in primo luogo che i due servizi a banda larga fissa e banda larga mobile si trovano in mercati differenti, in secondo luogo che la concorrenza fra piattaforme è più efficace della concorrenza politica all’interno della piattaforma per la diffusione della larga banda fissa. Infine, in particolare per quanto riguarda la banda larga mobile i risultati ottenuti indicano l’esigenza di attuare politiche a favore dell’educazione e politiche che incentivino gli investimenti nelle reti 4G e che possono incrementare la diffusione. [a cura dell'autore]
Description: 2011-2012
URI: http://hdl.handle.net/10556/1865
http://dx.doi.org/10.14273/unisa-655
Appears in Collections:Ingegneria ed economia dell'innovazione

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
tesi S. Del Monte.pdftesi di dottorato1,63 MBAdobe PDFView/Open
abstract in italiano e inglese S. Del Monte.pdfabstract a cura dell'autore (versione italiana e inglese)187,59 kBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.