Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10556/285
Titolo: L'istituto del project financing nell'ambito del partenariato pubblico-privato
Autore: Barone, Alessandra
Marenghi, Enzo Maria
Marenghi, Enzo Maria
Parole chiave: Project financing
Lavori pubblici
Data: 1-giu-2012
Editore: Universita degli studi di Salerno
Abstract: Nella presente tesi di dottorato sono stati analizzati i tratti caratterizzanti dell’istituto del project fiancing, ritenuto un modello per la realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la Pubblica Amministrazione, nell'ambito dei più generali strumenti di partenariato pubblico-privato, tenendo conto delle (non poche) modifiche normative operate dal legislatore. Riferito l’ambito di applicazione dell’istituto, che assume oggi una fisionomia radicalmente diversa da quella delineata dalla legge 11 novembre 1998, n. 415, specie a seguito della novella operata dal D.Lgs. n. 152/2008, recante il “terzo decreto correttivo”, fino si è reso necessario esaminare le fasi in cui si snoda l’iter procedurale, che in linea generale si articola in due sub procedimenti: il primo di selezione del progetto di pubblico interesse; il secondo di gara ad evidenza pubblica sulla base del progetto dichiarato di pubblica utilità, configurandosi una fattispecie a formazione progressiva. Sono stati, infine, tenuti in considerazione i principi dettati in fase giurisdizionale dall’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, con la sentenza 28 gennaio 2012, n. 1, che ha rilevato che nel procedimento di project financing, articolato in più fasi, l’atto di scelta del promotore determina una immediata posizione di vantaggio per il soggetto prescelto e un definitivo arresto procedimentale per i concorrenti non prescelti. L’onere di immediata impugnazione dell’atto di scelta del promotore garantisce, infatti, che in tempi rapidi (attesa l’applicabilità dello speciale rito abbreviato per i contratti pubblici) si raggiunga certezza sulla legittimità della scelta della procedura, con evidente vantaggio per i successivi snodi della stessa. [a cura dell'autore]
Descrizione: 2009 - 2010
URI: http://hdl.handle.net/10556/285
È visualizzato nelle collezioni:Teoria delle istituzioni dello Stato tra federalismo e decentramento

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato 
tesi A. Barone.pdftesi di dottorato2,14 MBAdobe PDFVisualizza/apri
abstract in italiano A. Barone.pdfabstract in italiano a cura dell’autore68,01 kBAdobe PDFVisualizza/apri
abstract in inglese A. Barone.pdfabstract in inglese a cura dell’autore83,78 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Tutti i documenti archiviati in DSpace sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.