È l’archivio aperto dell’Università degli Studi di Salerno. Nasce come deposito istituzionale delle tesi di dottorato discusse nell’Ateneo, rese disponibili a testo pieno sul web per la libera consultazione, in attuazione dei principi della Dichiarazione di Berlino e della Dichiarazione di Messina e su delibera del senato Accademico del 27 aprile 2010. Ha incluso successivamente alcune riviste scientifiche ad accesso aperto ("Translational Medicine @ Unisa ","Testi e linguaggi","Misure critiche"), Working Papers e Salernum - Biblioteca digitale salernitana, una collezione di documenti e libri di argomento o produzione prevalentemente salernitani. Dal 2012 EleA confluisce su PLEIADI (Portale per la Letteratura scientifica Elettronica Italiana su Archivi aperti e Depositi Istituzionali); è presente sulle maggiori piattaforme europee di open access (OpenAire, OpenDOAR, ROAR).

Il progetto Salernum – Biblioteca digitale salernitana è realizzato con la collaborazione della Società Salernitana di Storia Patria, della Biblioteca Provinciale di Salerno, dell’Archivio di Stato di Salerno, della direzione della rivista “Bollettino storico di Salerno e Principato Citra”, che rendono disponibili documenti in loro possesso o di loro proprietà intellettuale.

I materiali pubblicati nella teca Il Centenario della Grande Guerra 2014-2018 confluiscono nel portale nazionale 14-18 – Documenti e immagini della Grande Guerra, prodotto e curato dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (MIBAC).

Dal 2017 EleA aderisce anche al progetto nazionale Magazzini Digitali (Fondazione Rinascimento Digitale, Biblioteche Nazionali Centrali di Firenze e di Roma) per la conservazione permanente dei documenti elettronici pubblicati in Italia e diffusi tramite rete informatica, in attuazione della normativa sul deposito legale (L. 106/2004, D.P.R. 252/2006).

Il progetto è curato dal Centro Bibliotecario di Ateneo e dall´Ufficio Gestione Sistemi Informativi delle Biblioteche di Ateneo, con il supporto tecnico dell´Ufficio Sistemi Tecnologici

  • Un progetto di Public History nel cuore della Liguria 

    Salvatori, Enrica <Università di Pisa> (E. Salvatori, Un progetto di Public History nel cuore della Liguria, in "Storia e territorio della Val di Vara", pp. 13-32, Ghezzano: Felici, 2021, 2012)
    È il primo tomo di due prodotti culturali congiunti, emersi dal progetto innovativo e ambizioso "Tra monti. Itinerari tra generazioni lungo i crinali della Val di Vara", che si è svolto nel corso del 2011. Nato su spinta ...
  • Hardcore history: ovvero la storia in podcast 

    Salvatori, Enrica <Università di Pisa> (E. Salvatori, Hardcore history: ovvero la storia in podcast, «Memoria e Ricerca», 30, 2009, pp. 171-187, 2009)
    his essay wish to analyze several podcasts of historical subject, independent and institutional ones, that have simple popular contents or educational aims or commercial purposes. The analysis is lead on podcast in Italian, ...
  • Una Italian Public History per la seconda Repubblica 

    Ravveduto, Marcello <Università di Salerno> (M. Ravveduto, Una Italian Public History per la seconda Repubblica, «Officina della Storia», 2013, n. 10, 2013)
  • Cooperazione internazionale in materia di sequestro e confisca e tutela dei diritti fondamentali: tre modelli nel sistema europeo post Brexit 

    Rosanò, Alessandro (2021)
    This paper deals with the models of international cooperation on seizure and confiscation defined in two Council of Europe Conventions, in Regulation (EU) 2018/1805, and in the Trade and Cooperation Agreement of 24 ...
  • Legal persons and cross-border crimes in the EU: current issues and prospects 

    Fabri, Giulia; Zilia Bonamini Pepoli, Vittoria Sveva (2021)
    In a recent judgment, the Italian Supreme Court has stated that a foreign company can be held liable for crimes committed in the national territory, regardless of the location of its registered offices. This ruling ...

Visualizza piu' informazioni