È l’archivio aperto dell’Università degli Studi di Salerno. Nasce come deposito istituzionale delle tesi di dottorato discusse nell’Ateneo, rese disponibili a testo pieno sul web per la libera consultazione, in attuazione dei principi della Dichiarazione di Berlino e della Dichiarazione di Messina e su delibera del senato Accademico del 27 aprile 2010. Ha incluso successivamente alcune riviste scientifiche ad accesso aperto ("Translational Medicine @ Unisa ","Testi e linguaggi","Misure critiche"), Working Papers e Salernum - Biblioteca digitale salernitana, una collezione di documenti e libri di argomento o produzione prevalentemente salernitani. Dal 2012 EleA confluisce su PLEIADI (Portale per la Letteratura scientifica Elettronica Italiana su Archivi aperti e Depositi Istituzionali); è presente sulle maggiori piattaforme europee di open access (OpenAire, OpenDOAR, ROAR).

Il progetto Salernum – Biblioteca digitale salernitana è realizzato con la collaborazione della Società Salernitana di Storia Patria, della Biblioteca Provinciale di Salerno, dell’Archivio di Stato di Salerno, della direzione della rivista “Bollettino storico di Salerno e Principato Citra”, che rendono disponibili documenti in loro possesso o di loro proprietà intellettuale.

I materiali pubblicati nella teca Il Centenario della Grande Guerra 2014-2018 confluiscono nel portale nazionale 14-18 – Documenti e immagini della Grande Guerra, prodotto e curato dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (MIBAC).

Dal 2017 EleA aderisce anche al progetto nazionale Magazzini Digitali (Fondazione Rinascimento Digitale, Biblioteche Nazionali Centrali di Firenze e di Roma) per la conservazione permanente dei documenti elettronici pubblicati in Italia e diffusi tramite rete informatica, in attuazione della normativa sul deposito legale (L. 106/2004, D.P.R. 252/2006).

Il progetto è curato dal Centro Bibliotecario di Ateneo e dall´Ufficio Gestione Sistemi Informativi delle Biblioteche di Ateneo, con il supporto tecnico dell´Ufficio Sistemi Tecnologici

  • Quando il passato è pop. Riflessioni sul romanzo storico contemporaneo 

    Tasca, Luisa <Università di Firenze> (L. Tasca, Quando il passato è pop. Riflessioni sul romanzo storico contemporaneo, «Memoria e Ricerca», 54, 2017, pp. 155-174, 2017)
    The article considers the contemporary historical novel, whose extraordinary success is a world-wide phenomenon and deserves attention from professional historians. The historical fiction responds to the tastes of Western ...
  • Effimere, virtuali, globali: a proposito della recente storiografia sulle esposizioni universali 

    Pellegrino, Anna <Università di Bologna> (A. Pellegrino, Effimere, virtuali, globali: a proposito della recente storiografia sulle esposizioni universali, «Memoria e Ricerca», 54, 2017, pp. 135-154, 2017)
    The article moves from the experience of Expo Milano 2015, to make a critical point of the recent historiography on the subject, in particular with two publications in the Italian case: the special issue of «Memoria e ...
  • Politics and Memory in Canada’s New History Museum 

    Dean, David <Carleton University> (D. Dean, Politics and memory in Canada's new History Museum, «Memoria e Ricerca», 54, 2017, pp. 117-133, 2017)
    This contribution traces the transition of Canada's national history museum from the Canadian Museum of Civilization (CMC) to the Canadian Museum of History (CMH) due to open on 1 July 2017 in time for national celebrations ...
  • Memory, Identity and the Supranational History Museum: Building the House of European History 

    Remes, Anastasia <Universität Frankfurt am Main> (2017)
    This paper examines the House of European History (HEH), a museum opening its doors in Brussels early 2017. It was initiated by the European Parliament to stimulate the emergence of European identity, just like national ...
  • From Confrontation to Détente? Controversies About a Planned Cold War Museum at Checkpoint Charlie, Berlin 

    Etges, Andreas <Universität München> (A. Etges, From confrontation to détente? Controversies about a planned cold war museum at Checkpoint Charlie, Berlin, «Memoria e Ricerca», 54, 2017, pp. 81-97, 2017)
    In 2006, as a reaction to criticism that Berlin was neglecting its duty to adequately remember the German division and the cold war, the government of the city-state of Berlin agreed on a "Master Plan for Remembering the ...

View more