Now showing items 1-20 of 189

    • A ascensão da História Pública: uma perspectiva internacional 

      Cauvin, Thomas <Colorado State University, United States> (T. Cauvin, A ascensão da História Pública: uma perspectiva internacional, «Revista NUPEM», 11, 2019, n. 23, pp. 8-28, 2019)
      Este artigo explora o nascimento e o desenvolvimento da História Pública e apresenta os diferentes critérios que levaram à sua internacionalização dos anos 70 à recente criação da Federação Internacional de História Pública. ...
    • A Bright Future for International Public History 

      Cauvin, Thomas <Colorado State University, United States> (T. Cauvin, A Bright Future for International Public History, «International Public History», 1, 2018, n. 1, 2018)
      "As the President of the International Federation for Public History, it is my great pleasure to celebrate the first issue of International Public History. Even though the International Federation for Public History now ...
    • A proposito di Public History internazionale e dell’uso-abuso della storia nei musei 

      Noiret, Serge <Istituto Universitario Europeo, Firenze> (S. Noiret, A proposito di Public History internazionale e dell’uso-abuso della storia nei musei, «Memoria e ricerca», 2017, n. 2, pp. 3-20, (2017)
      This essay serves as an introduction to the «Memoria e Ricerca» 2017 issue on History Museums and Public History. The papers we present were selected from panel presentations delivered during the International Federation ...
    • Al mercato della storia: il mestiere di storico tra scienza e consumo 

      Legnani, Massimo (M. Legnani, "Al mercato della storia: il mestiere di storico tra scienza e consumo", Roma, Carocci, 2000, (2000)
      In queste pagine i lettori troveranno una coerente riflessione (svolta da Massimo Legnani nell'arco di un quindicennio) sul mestiere di storico, sulle condizioni istituzionali e materiali che - in presenza di un sempre più ...
    • An Overview of Public History in Italy: No Longer A Field Without a Name 

      Noiret, Serge <Istituto Universitario Europeo, Firenze> (S. Noiret, An Overview of Public History in Italy: No Longer A Field Without a Name, «International Public History», 2, 2019, n. 1, 5 pp., (2019)
      This article traces the origins and development of public history in Italy, a field not anymore without this name today. Public history in Italy has its roots in historical institutions born in the nineteenth century and ...
    • Antecedenti, origini e tratti caratterizzanti della Public History in Italia 

      Tomassini, Luigi <Università di Bologna>; Biscioni, Raffaella <Università di Bologna> (L. Tomassini, Raffaella Biscioni, Antecedenti, origini e tratti caratterizzanti della Public History in Italia, in G. Bandini, S. Oliviero (a cura di), "Public History of Education: riflessioni, testimonianze, esperienze", 2019, pp. 3-23, (2019)
      The essay outlines an excursus on the historical origins and precedents of Public History (PH) practices in Italy, around three main themes: Cultural Heritage; School and University; Territory. National conferences are ...
    • Archeologia al futuro. Teoria e prassi dell’archeologia pubblica 

      Volpe, Giuliano <Università di Foggia> (G. Volpe, Archeologia al futuro. Teoria e prassi dell’archeologia pubblica, «Il capitale culturale», Supplementi 09, 2019, pp. 9-23, 2019)
    • Archivi, valorizzazione, Public History 

      Zanni Rosiello, Isabella (I. Zanni Rosiello, Archivi, valorizzazione, public history, «Le carte e la storia», 2019, n. 1, pp. 5-14, (2019)
      The use of archives by the general public has undoubtedly changed. Archivists have now developed various initiatives to meet the demands of people from different paths of life. Promoting archives is as essential as preserving ...
    • Associazione italiana di Public History (Dialoghi della Public History 9 ; 7 giugno 2021) 

      Allegrezza, Stefano <Università di Bologna>; Biscioni, Raffaella <Università di Bologna>; Tomassini, Luigi <Direttivo AIPH> (Associazione italiana di Public History, " Una risorsa per la public history: gli archivi fotografici personali nell’era del digitale" di S. Allegrezza e R. Biscioni (Dialoghi della Public History 9 ; 7 giugno 2021), (2021)
      C’era una volta l’album fotografico di famiglia. Aveva accompagnato i primi esordi della fotografia e aveva imperato nei salotti delle case borghesi; poi anche in certi cassetti un po’ dimenticati delle case di tutti; ma ...
    • Autorità condivisa e co-creazione della conoscenza nella public history digitale (Dialoghi della Public History 2 ; 9 novembre 2020) 

      Paci, Deborah; Noiret, Serge <Istituto Universitario Europeo, Firenze> (AIPH, "Autorità condivisa e co-creazione della conoscenza nella public history digitale" di Deborah Paci e Serge Noiret, (Dialoghi della Public History 2 ; 9 novembre 2020), 2020)
      Oggi, aggiungere in rete documenti, memorie, commenti, narrazioni, è un processo “democratizzato”, che ha favorito une scienza aperta della storia promossa direttamente dai cittadini.La co-creazione di contenuti di storia ...
    • La bellezza come strumento di accesso alla conoscenza storica. La mostra Scuole come capanne. Libri come opere d’arte. Dal Brasile all’Agro romano 

      Bianchini, Paolo <Università di Torino>; Fernandes Bittencourt, Circe Maria <Università di Sao Paulo, Brasile>; Vagliani, Pompeo <Università di Torino> (P. Bianchini, C.M. Fernandes Bittencourt, P. Vagliani, La bellezza come strumento di accesso alla conoscenza storica. La mostra Scuole come capanne. Libri come opere d’arte. Dal Brasile all’Agro romano, in G. Bandini, S. Oliviero (a cura di), "Public History of Education: riflessioni, testimonianze, esperienze", 2019, pp. 223-234, 2019)
      The essay deals with the exhibition “Schools as huts and books as works of art. From Brazil to the Agro Romano” (Scuole come capanne e libri come opere d’arte. Dal Brasile all’Agro Romano), which collected educational ...
    • Beni culturali e storia del territorio: conoscenza musealizzazione e didattica 

      Quattranni, Antonio (A. Quattranni, (a cura di), "Beni culturali e storia del territorio: conoscenza musealizzazione e didattica", Bolsena, Museo territoriale del Lago di Bolsena, 1996, 1996)
    • Biografie, percorsi e networks nell’età contemporanea: un approccio transnazionale tra ricerca, didattica e Public History 

      Betti, Eloisa; De Maria, Carlo (E. Betti, C. De Maria, (a cura di), "Biografie, percorsi e networks nell’età contemporanea: un approccio transnazionale tra ricerca, didattica e Public History", Roma, BraDypUs, 2018, (2018)
      Il rinnovamento storiografico portato dalla storia globale e dal successivo intreccio tra storia globale e micro-storia ha avuto negli anni Duemila un’importante ricaduta nello studio delle biografie, con il progressivo ...
    • Book of Abstract. Metti la storia al lavoro! Seconda conferenza italiana di Public History (Pisa - 11-15 giugno 2018) 

      AIPH Associazione Italiana di Public History (Pisa: AIPH - Associazione Italiana di Public History, 2019)
      Abstract della Seconda conferenza italiana di Public History (Pisa, 11-15 giugno 2018)
    • Buone pratiche per la storia orale (Dialoghi della Public History 3 ; 16 novembre 2020) 

      Casellato, Alessandro; Ottaviano, Chiara (AIPH, "Buone pratiche per la storia orale" di Alessandro Casellato e Chiara Ottaviano, (Dialoghi della Public History 3 ; 16 novembre 2020), 2020)
      Nel fare storia con le fonti orali le responsabilità della riflessione deontologica sono spesso lasciate esclusivamente sulle spalle del singolo ricercatore, al suo apprendimento sul campo e al suo personale – e spesso ...
    • Campo nuevo, prácticas viejas: promesas y desafíos de la historia pública 

      Cauvin, Thomas <Colorado State University, United States> (T. Cauvin, Campo Nuevo, prácticas viejas: promesas y desafíos en la Historia Pública, «Hispania Nova» n.1 Extraordinario, 2020, pp. 7-51, 2020)
      Aunque la historia pública se está haciendo cada vez más internacional, el campo sigue siendo difícil de definir y permanece sujeto a un cierto grado de crítica. Sobre la base de prácticas públicas-en algunas ocasiones ...
    • Un caso di integrazione tra Public History, Cultural Heritage e Digital Humanities: l’Archivio storico della Pontificia Università Gregoriana e il progetto Clavius@school 

      Mancini, Lorenzo <Istituto di Linguistica Computazionale ”Antonio Zampolli”, Pisa>; Pedretti, Irene <Archivio storico della Pontificia Università Gregoriana, Roma> (L. Mancini, I. Pedretti, Un caso di integrazione tra Public History, Cultural Heritage e Digital Humanities: l’Archivio storico della Pontificia Università Gregoriana e il progetto Clavius@school, «Umanistica Digitale», 2017, n. 1, pp. 19-27, 2017)
      The Historical Archive of the Pontifical Gregorian University (APUG) has started a research project on one of its most important collections, the Christophorus Clavius’s (1538-1612) correspondence. The Clavius on the web ...
    • Un Centro per la Public History 

      Noiret, Serge <Istituto Universitario Europeo, Firenze> (S. Noiret, Un centro per la "public history", «Historia Magistra», 10, 2012, n. 3, pp. 162-167, 2012)
    • Citizen History. Storia partecipata 

      Noiret, Serge <Istituto Universitario Europeo, Firenze> (RaiPlay, "Buone pratiche per la storia orale" di Alessandro Casellato e Chiara Ottaviano, (Digital Wordl S3 ; 2018) video file, 2:04 min., https://www.raiplay.it/video/2018/10/339-punt20-5e4fabeb-88fa-4fb0-8cba-533f98d623c0.html, 2018)
      La public history è stata molto trasformata dal digitale, perché ha permesso di interagire molto meglio e molto di più con il pubblico, per poi portare alla realizzazione di mostre, archivi multimediali inventati, videogiochi, ...
    • La città come luogo di esperienza del passato. Per una storia urbana a uso dei giovani 

      Bartolini, Francesco <Università di Macerata> (F. Bartolini, La città come luogo di esperienza del passato. Per una storia urbana a uso dei giovani. «Il capitale culturale», 2020, n. 22, pp. 21-33, 2020)
      La storia urbana è una risorsa importante per aiutare i giovani nella costruzione di un senso storico. In primo luogo, perché riesce a ben esemplificare le strette connessioni che esistono tra passato e presente. Poi, ...